1

Le Guardie del Corpo Ambientale Nazionale hanno giurato a Mondragone

La tutela del territorio e del patrimonio culturale fra i principali compiti

Il Corpo Ambientale Nazionale opera nell’ambito di convenzioni con le Amministrazioni regionali e comunali svolgendo attività sul territorio. Il servizio è svolto a titolo di volontario, in modo gratuito, in vari settori come ad esempio: aree naturali protette e oasi naturalistiche, tutela per l’ambiente e dello sviluppo sostenibile, tutela del patrimonio culturale, vigilanza ambientale, ittica, zoofila e zootecnica.

Sabato 5 febbraio 2022, all’interno del piazzale del Comando di Polizia Locale di Mondragone (CE), i volontari del Corpo Ambientale Nazionale hanno prestato giuramento.

Erano presenti all’evento: l’assessore all’Ambiente Avv. Maria Miraglia, che ha presieduto l’incontro, il vice Sindaco Avv. Francesco Lavanga ed il Comandante del Corpo di Polizia Locale il Maggiore David Bonuglia. Per il Corpo Ambientale Nazionale erano presenti: il Vice Presidente e Dirigente Nazionale Generale CA Cav. Giorgio Mais, il Comandante Interregionale Colonnello Savino Lattanzio, il Comandante del Comando Operativo Formazione e Reclutamento Maggiore Giovanni Paris.

Il Colonnello Savino Lattanzio ha letto la formula del giuramento dinanzi ai vertici del comune di Mondragone. Questi i volontari del Corpo Ambientale Nazionale che hanno prestato giuramento:

Guariglia Giovanni, Florentina Husu, Catalin Dumitru, Spataru Ion Catalin, Viorel Muntean, Paicu Valentina, Matteucci Gennaro, Milo Vincenzo, Napolitano Raffaele, Pavone Francesco, Buccinnà Giuseppe, Bonarrigo Giovanni, Marini Maurizio, Sisto Emiliano, Pezzola Fabio, Bernardo Immacolata, Di Lauro Alfonso, Manni Nazareno, Borzacchiello Cesare, Rubino Mauro, Del Vecchio Enza.

Il giuramento è terminato con la consegna delle Onorificenze da parte del Generale CA Cav. Giorgio Mais al Sindaco di Mondragone Dott. Virgilio Pacifico, al vice Sindaco Avv. Francesco Lavanga, all’assessore all’Ambiente Avv. Maria Miraglia, al Comandante della Polizia Locale il Maggiore David Bonuglia, al Comandante del COFRE Maggiore Giovanni Paris.

Le guardie ambientali saranno a presidio del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ambientali, iniziando un percorso di tutela e salvaguardia dell’ambiente, della natura e degli animali. Una squadra di grande prestigio, guidata tra gli altri dal Maggiore Giovanni Paris e dal Maggiore Vincenzo Milo, coordinati dal Colonnello Savino Lattanzio. Una giornata storica quella di sabato scorso che segna l’inizio del sogno di rinascita di una terra spettacolare che merita di essere maggiormente conosciuta

per le sue potenzialità. Giorgio Mais, alla fine della cerimonia, ha dichiarato: «Il Corpo Ambientale Nazionale è una bella realtà, con sacrificio e costanza stiamo crescendo al meglio per essere sempre operativi». Il comune di Mondragone va ad aggiungersi ad altri comuni che hanno già sottoscritto un contratto di convenzione con il Corpo Ambientale Nazionale, conferendo ai volontari la nomina di Agenti Accertatori di Polizia Amministrativa, ai fini delle numerose attività che svolgeranno da qui in avanti.

Il compito degli Ispettori Ambientali sarà indirizzato prevalentemente alla prevenzione e accertamento e alle contestazioni in materia di illeciti ambientali, come l’abbandono di rifiuti, il mancato rispetto dei regolamenti e delle ordinanze sindacali sul corretto conferimento dei rifiuti, l’inosservanza dei regolamenti sugli animali da passeggio, nonché altre importanti attività per l’uso appropriato del territorio. L’attività in fase iniziale delle guardie ambientali verrà svolta da almeno due appartenenti al Corpo, per un monitoraggio e pattugliamento di tutto il territorio, distribuito su due volte a settimana, in sinergia tra il Corpo Ambientale Nazionale e l’ufficio Ambiente, per iniziare un processo di bonifica dei siti oggetto di abbandono di rifiuti.

Ognuno sia parte di questo sogno.

Harry di Prisco




Continua la formazione del Corpo Ambientale Nazionale, corso di Polizia Rurale

La nostra formazione è continua e vogliamo essere presenti nel modo giusto sul territorio, dichiara il dirigente Nazionale il Dr. Piero Fusaglia

Come dirigente Nazionale dichiara il Dr. Piero Fusaglia ,Il Corpo Ambientale Nazionale ha promosso un nuovo aggiornamento professionale aderendo al corso di Polizia Rurale, questo permette al nostro Ente di iniziare un servizio di vigilanza ambientale, in ambito rurale, a tutela del cittadino e del territorio, dell’ambiente, nel rispetto delle disposizioni di legge, grazie all’ausilio di personale qualificato e formato.

Premesso che:

  • La polizia rurale è quella branca della polizia locale che svolge, nelle zone ubicate al di fuori della cinta urbana, una specifica attività di vigilanza (in ausilio alle Forze di Polizia e non in sostituzione alle stesse) relativamente alla corretta osservanza delle disposizioni legislative e regolamentari relative alle colture agrarie, al bestiame e, in genere, al regolare svolgimento della vita sociale nei centri rurali;
  • Come per la polizia urbana, che invece svolge gli stessi compiti di quella rurale ma all’interno dei centri urbani (ex art. 18 del D.P.R. 616/1977), le funzioni amministrative (esercitate dai Comuni) concernono le attività di polizia che si svolgono esclusivamente nell’ambito del territorio comunale e che non siano quelle proprie delle competenti autorità statali.

Questa associazione offre il servizio di ausilio alla Polizia Rurale al fine di fornire supporto per una maggiore tutela e sorveglianza sul territorio extraurbano, con lo scopo di effettuare il monitoraggio c il corretto esercizio delle pratiche agro-silvo-pastorali, di visionare l’adempimento delle attività connesse, al fine di integrare la corretta vivibilità extraurbana e un concreto interesse generale per lo sviluppo economico del settore agricolo.

Inoltre, al centro delle competenze di questa particolare attività di monitoraggio, c’è la necessità di supportare le azioni della P.A. per la tutela e la salvaguardia della salute e dell’incolumità pubblica, nonché la conservazione e la valorizzazione della natura, difesa e protezione ambientale.

Il servizio può avere ad oggetto le seguenti materie indicate a titolo esemplificativo, al fine della vigilanza e controllo di:

  • Pascoli esistenti sui beni privati, nonché il controllo nelle attività di conduzione e custodia degli animali al pascolo, anche per impedire i furti campestri;
  • Evitare i passaggi abusivi nelle proprietà private;
  • La manutenzione dei canali e delle altre opere consortili destinate alla irrigazione ed allo scolo, specialmente nei terreni bonificati e fognati, per il buon regime delle acque di uso pubblico comunale e di quelle formanti oggetto di un consorzio che interessi la maggior parte degli abitanti di un Comune o di una frazione, in quanto non vi provvedano le leggi o i regolamenti generali;
  • Monitorare il corretto svolgimento della spigolatura e l’esercizio di altri atti consimili sui beni dei privati, quando la popolazione vi abbia diritto;
  • La manutenzione e la pulizia delle strade vicinali;
  • Le comunioni generali dei pascoli esistenti sui beni privati;
  • La conduzione e la custodia degli animali al pascolo e prevenire i furti campestri;
  • Prevenire i passaggi abusivi nelle proprietà private;
  • Accertare la corretta manutenzione dei canali e delle altre opere consortili destinate alla irrigazione ed allo scolo, specialmente nei terreni bonificati e fognati, per il buon regime delle acque di uso pubblico comunale e di quelle formanti oggetto di un consorzio che interessi la maggior parte degli abitanti di un Comune o di una frazione, in quanto non vi provvedano le leggi o i regolamenti generali;
  • La difesa contro le malattie delle piante;
  • La prevenzione a tutela del territorio agricolo, in quanto interesse di pubblica utilità, nel rispetto della sicurezza, della salute e dell’igiene dei cittadini e dell’ambiente, atteso il ruolo fondamentale rivestito dall’agrosistema nel rapporto con le aree urbanizzate;
  • Per quanto concerne il pascolo, si effettueranno interventi preventivi a scopo informativo sulla guida e custodia del bestiame, distinguendo il pascolo lungo le strade pubbliche, private e in fondi privati. Infatti, relativamente al pascolo di bestiame di qualunque specie su terreni demaniali comunali, lungo i cigli, le scarpate, gli argini e i fossi laterali delle strade pubbliche o di uso pubblico, occorre necessariamente la preventiva autorizzazione del Comune.Per quanto riguarda invece l’attività di pascolo esperita sui fondi privati, sarà necessario il previo consenso del proprietario e con l’obbligo di non rovinare i raccolti se ivi presenti;
  • In merito al corretto utilizzo delle strade fuori dai centri abitati, l’ausilio degli Ispettori volontari alla polizia rurale dovrà svolgere il monitoraggio affinché vengano segnalate –alle competenti Autorità – quelle situazioni che possano essere di compromissione alla regolare fruibilità delle strade stesse;
  • Controllo, monitoraggio e rilievo della condotta delle acque piovane, al fine di prevenire, scongiurare ed evitare qualsiasi danno alle strade;
  • Monitorare le zone agricole affinché le case coloniche/masserie in particolare quelle abbandonate o disabitate siano tenute in costante stato di pulizia e ordine;
  • Monitorare il rispetto delle previsioni locali sull’igiene e costruzione stalle, concimaie, spargimento liquami;
  • Cani a guardia di edifici rurali;
  • Deviazioni, espurghi, distanze di fossi e canali privati;
  • Fabbricati, annessi, recinzioni e urbanizzazioni;
  • Tombinature;
  • Prelievi acque correnti;
  • Distanze alberi, recisione rami protesi e radici, spigolature;
  • Aratura dei terreni;
  • Malattie delle piante;
  • Atti vietati sulle strade e sui terreni;
  • Pulizia dei terreni agricoli incolti: le temperature elevate della stagione estiva possono aumentare il rischio incendi nei terreni infestati da sterpi, arbusti, vegetazione secca.
    Inoltre, la presenza di vegetazione spontanea in prossimità di aree pubbliche e terreni incolti possono favorire la proliferazione di ratti, insetti, parassiti e animali nocivi di ogni genere e specie mettendo a rischio igiene e salute pubblica.

Pertanto, sarà cura di questo Ente invitare i frontisti delle strade pubbliche a:

  • Taglio della vegetazione incolta;
  • Taglio degli arbusti, rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura, dalle aree limitrofe     a strade pubbliche, o prospicienti spazi e aree pubbliche comprese quelle di cantiere;
  • Pulizia dei terreni incolti mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica o che possa essere veicolo o accrescere il pericolo di incendio;
  • Accensione dei fuochi nei fondi: invito a sospendere, differire o vietare la combustione all’aperto, in tutti i casi in cui sussistono condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli e in tutti i casi in cui da tale attività possano derivare rischi per la pubblica e privata incolumità e per la salute umana.

Il servizio, inoltre, ha ad oggetto:

  • Contrasto degli abbandoni illeciti di rifiuti, in particolare: controllo del rispetto delle disposizioni in materia di divieto di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti, degli orari di conferimento dei rifiuti solidi urbani, corretta gestione dei rifiuti domestici, ingombranti e non ingombranti, gestione delle deiezioni di animali domestici;
  • Ausilio alla c.d. Sicurezza integrata: si intende l’insieme degli interventi assicurati dagli enti locali e da altri soggetti istituzionali, al fine di concorrere, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze e responsabilità, alla promozione e all’attuazione di un sistema unitario e integrato di sicurezza per il benessere delle comunità;

Riqualificazione e recupero delle aree o dei siti più degradati; eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale;

  • Promozione del rispetto del decoro urbano, anche valorizzando forme di collaborazione inter istituzionale tra le amministrazioni competenti, finalizzate a coadiuvare l’ente locale nell’individuazione di aree extraurbane, in particolare laddove esistono flussi turistici;

Si precisa che il personale dell’Ente  iscritta al Terzo Settore ha seguito un corso di formazione specifico presso l’Ente di formazione Ambienterosa S.r.l. con sede in Milano, via Burlamacchi 16.

Il dirigente Nazionale il Dr. Piero Fusaglia responsabile nell’ambito della  Formazione del personale – Prefettura e Istituzioni dello Stato Italiano – Forze di Polizia – Polizia Locale – Carabinieri Forestali – Carabinieri – Finanza, dichiara ” Sono molto soddisfatto per quanto riguarda la formazione di tutti i nostri componenti, i quali si applicano con grande impegno e volontà per essere presenti sui territori. Un grazie anche allo STUDIO AMBIENTEROSA ce non ha bisogno certamente di una mia presentazione”,

Noi guardiamo alle leggi differentemente

Chi è Rosa Bertuzzi

È titolare dello Studio Ambienterosa S.r.l., da lei fondato.

Esperta in diritto ambientale, presta attività di consulenza e di assistenza giudiziale su tutto il territorio italiano, a favore di società private, Enti pubblici, Forze di Polizia ed associazioni.

È docente in materie ambientali presso scuole e istituti pubblici e privati. Ha prestato attività di formazione, fra l’altro, presso le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Marche e Umbria,Ministero dell’Ambiente – ISPRA –  nonché presso numerose Province, Comuni italiani e a favore di Forze di Polizia e associazioni di tutela dell’ambiente.

Nel corso della sua attività professionale, ha anche maturato una consolidata esperienza in materia di pubblica sicurezza, prestando assistenza legale e organizzando docenze a favore di Enti locali, di Forze di Polizia e di organizzazioni di volontariato attive nel campo della sicurezza e della safety – sicurezza delle città e del territorio –.

Ha ricoperto l’incarico di Pubblico Ministero Onorario presso la Procura della Repubblica di Piacenza, per 8 anni,  occupandosi di processi in materia ambientale; di Comandante di Polizia Municipale, di Comandante di Polizia Provinciale, di Responsabile del Comitato Comandanti Polizie Provinciali della Regione Emilia-Romagna. È stata componente del Comitato Polizie Provinciali d’Italia.

Collabora con riviste specializzate nei settori di attività dello Studio. È autore e coautore di numerosi manuali in materia ambientale, in tutto ha scritto n. 55 libri/volumi, per Case Editrici e, in particolare, per la sua casa editrice Ambienterosa,  fra cui il “Prontuario illeciti ambientali” (edito da EDK) e il “Manuale pratico di polizia ambientale” (Maggioli Editore). Ha anche collaborato a diversi volumi editi da Maggioli Editore, dedicati alla preparazione dei concorsi pubblici nelle Forze di Polizia locale e negli Enti pubblici, quali “La prova scritta per i concorsi in polizia locale” (ormai giunto alla 5° edizione) e “L’agente di polizia municipale e provinciale” (14° edizione).

Ricopre la carica di O.D.V. Organismo di Vigilanza  per le grandi aziende che hanno proceduto
alla adesione alla c.d. 231, legge di organizzazione d’impresa, al fine di ottenere il meglio per la
qualità aziendale innalzando gli standard operativi.

Concludo con un grazie a tutti noi ci siamo e speriamo sempre di essere di più.




Corpo Ambientale Nazione Ente riconosciuto dall’Unione Europea

Carissimi colleghi e Colleghe, oggi è un giorno molto importante per il nostro Ente, un momento sognato da tempo, ma alla fine nel mese di Giugno 2022 , abbiamo raggiunto un obiettivo importante. Dopo aver svolto un lungo percorso di allineamento e non solo, il Corpo Ambientale Nazionale è stato accreditato come l’Ente di accreditamento dell’Unione Europea, con Il numero di identificazione di Corpo Ambientale Nazionale nel Registro Europeo è: 620260746615-62.Questa certificazione ha davvero un significato particolare per noi, perché arriva al culmine di un anno di profondo studio e rinnovamento del C.A.N. sia nella gestione che nella scelta di formazione professionale ,svolto con la sinergia dello Studio Ambiente Rosa della Dott.ssa Rosa Bertuzzi ,nostra docente con il suo staff per la formazione del nostro personale. È un riconoscimento che premia tutto l’impegno profuso da noi dirigenti che abbiamo dedicato alla crescita del nostro Ente riconosciuto dal Ministero delle Politiche, e ne siamo orgogliosi. Si tratta di un traguardo molto ambito , ma credo anche di un punto di partenza che, siamo sicuri, ci permetterà di collaborare in modo sempre più proficuo con le Forze di Polizia e Comuni e altri Enti sul territorio Nazionale. Voglio concludere ringraziando in modo particolare e dovuto il Dr. Buonfiglio e il Dr. Manini che hanno contribuito in modo particolare alla riuscita di questa grande impresa.
Staff dirigenziale
Dr. Piero Fusaglia




Dai il tuo contributo non ti costa nulla !




Palombara Sabina: presente sul territorio il Corpo Ambientale Nazionale che si occuperà di Ambiente e sarà di supporto alla Polizia Locale

Saranno 12 guardie a controllare il territorio e saranno di supporto nei servizi alla Polizia Locale

Un giorno molto importante per i 12 appartenenti al Corpo Ambientale Nazionale del Terzo Settore, Il 25 novembre hanno prestato giuramento dinanzi al vice sindaco del comune di Palombara Sabina Trugli Guido ottenendo la qualifica di Pubblico Ufficiale.Alla cerimonia presente il Dirigente Comandante Interregionale il Colonnello Dr. Savino Lattanzio e il Dirigente Provinciale di Roma il  Capitano Paris Giovanni.E’ stata affrontata la problematica dell’ ambiente esistente sul territorio, ed la dirigenza del Corpo Ambientale Nazionale ha illustrato eventuali risoluzioni all’ Amministrazione nell’ intento di dare una svolta di contrasto nei confronti dei deturpatori ambientali che purtroppo esistono ovunque.
Il Corpo Ambientale Nazionale  disporrà oltre che alla vigilanza Ambientale ,interventi di prevenzione , e verranno  svolte giornate Ecologiche che saranno e divulgate negli istituti scolastici e presso i centri anziani.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_0897-1024x596.jpg

Gruppo Corpo Ambientale Nazionale guardie che faranno servizio a Palombara Sabina
il Colonnello dr. Savino Lattanzio  ha dichiarato:Questo sarà l’inizio di tanti successi che ogni agente e ognuno di noi con il proprio contributo darà,  così, ha presidiato con un discorso ai volontari del distaccamento coordinato dal Capitano Giovanni Paris , che avrà il compito di organizzare corsi pratici teorici sul territorio con  l’obbiettivo di formare una squadra preparata sulla tutela dell’Ambiente e della salvaguardia degli animali. Il Comandante Interregionale Colonnello dr. Savino Lattanzio, rivolgendosi alle Istituzioni del Comune e al Corpo Ambientale Nazionale presenti al Giuramento, ha illustrato che sarà istituito sul Territorio, il Comando Operativo di Formazione  Reclutamento e Addestramento del Corpo Ambientale Nazionale, dove saranno  formati e preparati al meglio i colleghi, che saranno coadiuvati dal Comandante Provinciale di Roma il Capitano Paris Giovanni. Il Corpo Ambientale Nazionale al momento è presente in varie regioni italiane, l’obiettivi è di essere presenti su tutto il territorio nazionale, collaborando al meglio con Istituzioni esistenti, con i cittadini e le Forze dell’Ordine.

Sinistra Col. Dr. Savino Lattanzio al centro Vice sindaco Guido Trugli e a destra il Capitano Giovanni Paris



Corpo Ambientale di Aprilia e Latina scoprono discarica abusiva a cielo aperto

Domenica 21 novembre  il distaccamento di Latina e Aprilia del Corpo Ambientale Nazionale hanno effettuato un servizio nel comune di Aprilia, tra i vari controlli hanno  rinvenuto  in un parcheggio una

discarica abusiva a cielo aperto ,pezzi di auto ,alcune lastre di amianto e cartongesso. Sempre in zona in un campo abbandonato attiguo al parcheggio ,venivano ritrovate varie barche abbandonate e anche qui’ del materiale edile e  una casetta in laterizio semidistrutta dal fuoco di svariato tempo fa’. Dopo qualche

minuto veniva contattata la polizia locale, con la quale si concordava un appunto congiunto in data 22 novembre con la presenza dell’assessore all’ambiente e la ditta appaltatrice alla  N.U. Il Corpo Ambientale Nazionale ancora una volta si dimostra molto attivo sul territorio di Aprilia, svolgendo un pattugliamento ambientale molto proficuo, con la collaborazione della Polizia Locale.




Corpo Ambientale Nazionale interviene e salva un gatto ,grazie alla segnalazione di alcuni cittadini in provincia di Frosinone

Anche di notte , aiutiamo chi è in difficoltà.Questo povero gattino stava soffocando a causa di un barattolo incastrato sulla testa. Armato di forbici e tronchetti lo abbiamo liberato ,evitando una morte lenta e sicura. Un grazie ai residenti che hanno segnalato il problema , questo significa collaborazione e noi sul nostro territorio cerchiamo di essere presenti e di avere un ottimo rapporto con tutti , questa la dichiarazione del Magg. DI FOLCO PATRIZIO del Corpo




Guidonia Montecelio: Corpo Ambientale Nazionale in ausilio con i Carabinieri Forestali, furgone non si ferma e raggiunto al controllo risultava privo di assicurazione con materiale non accompagnato da formulario

Il Corpo Ambientale Nazionale su autorizzazione del comando interregionale,  sabato 20 novembre 2021 ha svolto servizio in ausilio ai carabinieri forestali di Guidonia Montecelio,  i quali si trovavano presso via dell ‘Inviolata , svolgendo il controllo dei mezzi cassonati e del controllo del materiale trasportato. Tra i vari controlli svolti sul posto, un mezzo Ford Transit alla vista del posto di blocco non si fermava e andava via, il mezzo veniva raggiunto da una pattuglia del Corpo Ambientale e veniva fermato.

Al controllo effettuato il conducente del  furgone risultava privo di assicurazione e nello stesso tempo al controllo del trasporto ,veniva riscontrato materiale all‘interno che no era riportato nel  formulario.

I nostri agenti nominati ausiliari di polizia giudiziaria con i carabinieri forestali procedevano al controllo,  alla messa in sicurezza dell’ area e al sequestro del mezzo sopra citato e il ritiro per mezzo carro attrezzi .




Corpo Ambientale Nazione in località Pescopagano (Ce )trovano rifiuti abbandonati di vario genere, richiamo elettronico per uccelli e a qualche centinaio di metri un fucile derivante da costruzione artigianale

Continua come sempre il controllo sul territorio, difatti oggi 14 novembre 2021 Il distaccamento di Latina coordinati dal maresciallo superiore Montagner e dal maresciallo scelto Cirillo in supporto al

distaccamento di Aprilia coordinato dal Maresciallo superiore Matteucci, durante il servizio di controllo sul territorio hanno rinvenuto  un fucile con la matricola abrasa e vari richiami elettronici.  Allertati subito i carabinieri del luogo intervenivano sul posto e sequestravano il tutto. Durante il servizio le guardie

rinvenivano anche molte discariche abusive, verrà inoltrato un esposto alla polizia locale e al comune per far in modo di liberare la zona. Sul posto inoltre  venivano trovate anche molte  casette nascoste tra la

vegetazione da cacciatori e pescatori dove nascondevano le loro infrazioni di bracconaggio. Il Corpo Ambientale Nazionale informa la cittadinanza a segnalare tutti gli illecito al Corpo Ambientale Nazionale tramite email: resp.latina@corpoambientalenazionale.it




Latina: Corpo Ambientale Nazionale trovano rifiuti di Eternit abbandonate in strada

Continua come ogni giorno il controllo sul territori di Latina

Il Corpo Ambientale Nazionale oggi 26 ottobre 2021 durante un servizio di controllo territoriale , il  distaccamento di  Latina coadiuvato dal  responsabile maresciallo superiore Montagner Massimiliano e il vice responsabile maresciallo scelto Cirillo Ciro,

 rinvenivano  abbandonate vicino a dei cassonetti circa 13/15 lastre di eternit, subito si provvedeva a mettere in sicurezza la zona ,e ad avvisare la polizia locale ,che a sua volta rispondeva che avrebbe avvisato l’ufficio ambiente del comune per un sopralluogo ed

eventuale rimozione. Il corpo ambientale nazionale informa i cittadini di segnalare sempre eventuali discariche abusive e di illeciti ambientali visitando il sito istituzionale www.corpoambientalenazionale.it per i vari contatti.